logopdtlinearenewversion
logopdtlinearenewversion

Privacy Policy

Cookie Policy

Tutti i diritti relativi a testi e fotografie presenti su questo sito appartengono a www.prendiamocideltempo.it, nella persona di Vincenzo Schinella. E’ proibita la riproduzione, anche parziale, in ogni forma o mezzo, nonché la pubblicazione o la redistribuzione di testi, contenuti e fotografie senza esplicito permesso dell’autore. Copyright Prendiamoci del Tempo© 2018- 2020. Created by Vincenzo Schinella. All Rights Reserved.​

Spaghetti al nero di seppia

19-04-2020 20:24

Prendiamoci del Tempo

Primi, Tradizionali, Ricette Primaverili, Ricette Estive, piatti tradizionali, primi, cucina, prendiamoci del tempo, prendiamocideltempo, piatti tipici regionali, piatti siciliani, ricette siciliane, nerodiseppia, nero di seppia, niuru di siccia, pasta cole nero di seppia, spaghetti,

Spaghetti al nero di seppia

La Sicilia, in un piatto!

020nero-di-seppiaa-1587316677.jpg

Siamo in presenza di uno dei piatti più importanti della tradizione culinaria della Sicilia. E' uno di quei piatti che, o si odia o si ama: non esistono le vie di mezzo: un po' come dire o 'bianco' o 'nero'....giustappunto!

Le interpretazioni su questo piatto sono in realtà molte a distinguibili in due grandi categorie: chi ci mette anche la salsa di pomodoro e chi no.

Io, sono tra coloro che la usano: poca, un cucchiaio a persona, ma la uso.

Di certo la caratteristica che accomuna tutte le versioni è la freschezza delle seppie e delle sacche di nero, intatte e belle piene!


Il Piatto

Difficoltà: bassa

Preparazione: 60 minuti

Cottura: in pentola e in tegame, sul fuoco

Dosi: per 4 persone

Costo: medio


Ingredienti

  • 320gr di spaghetti
  • 2-3 seppie freschissime (circa 600gr in tutto)
  • 5 cucchiai di passata di pomodoro
  • 1 spicchio d'aglio
  • Mezzo bicchiere di vino bianco
  • Olio E.V.O. q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe bianco q.b.
  • Qualche ciuffo di prezzemolo

Realizzazione

Iniziamo dalla pulizia delle seppie.

L'operazione è particolarmente complessa, soprattutto per via dei sacchetti di nero che dovranno essere estratti integri: se non si ha esperienza, è meglio chiedere al vostro pescivendolo di fiducia di farlo per voi!!!

 

Una volta pulite, lavate le seppie e tagliatele a striscioline; passate ai tentacoli che vi consiglio di spezzettare.

 

A questo punto prendete un tegame, versateci dell'olio EVO sino a coprire il fondo, aggiungete l'aglio e fatelo rosolare per qualche minuto a fuoco basso. Una volta soffritto, levatelo e tuffate in tegame le seppie. Fatele andare per un paio di minuti, per poi sfumarle col vino bianco: alzate la fiamma sino a quando il vino non sarà evaporato.

Portate la fiamma al minimo, aggiungete la passata di pomodoro, mescolate e coprite: lasciate cuocere sino a quando le seppie non risulteranno morbide (dipende molto dalle seppie ma, di norma, 15-20 minuti bastano).

 

Una volta cotte le seppie, prendete le sacche del nero e rompetele direttamente nel tegame e mescolate con cura affinché tutto diventi......nero!!!

Fate questa operazione a fuoco spento: senza cuocerlo, esalterete il sapore del nero al meglio!

020nero-di-seppiab-1587316919.jpg020nero-di-seppiac-1587316912.jpg

Mettete a cuocere gli spaghetti e scolateli al dente: versateli nel tegame ed mantecateli per bene.

Un filo di olio EVO a crudo, una spolverata di prezzemolo tritato prima di servire e...buon appetito!!!

Ti è piaciuta la ricetta? Cosa aspetti: commenta!!!

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder