logopdtlinearenewversion
logopdtlinearenewversion

Cookie Policy

Privacy Policy

Tutti i diritti relativi a testi e fotografie presenti su questo sito appartengono a www.prendiamocideltempo.it, nella persona di Vincenzo Schinella. E’ proibita la riproduzione, anche parziale, in ogni forma o mezzo, nonché la pubblicazione o la redistribuzione di testi, contenuti e fotografie senza esplicito permesso dell’autore. Copyright Prendiamoci del Tempo© 2018- 2020. Created by Vincenzo Schinella. All Rights Reserved.​

Vuccateja di fagioli e verdure

01-03-2024 16:29

Prendiamoci del Tempo

Tradizionali, Tutto il resto, Piatti unici, Ricette Invernali, piatti tradizionali, rape, prendiamoci del tempo, prendiamocideltempo, piatti tipici regionali, piatti calabresi, calabria, vuccateja,

Vuccateja di fagioli e verdure

La vuccateja è un piatto di cui vi ho già parlato qui sul blog, preparando quella di San Giuseppe. E vi ho anche spiegato per bene cosa si intendesse...

277_vuccateja_fagioli_a.jpeg

La vuccateja è un piatto di cui vi ho già parlato qui sul blog, preparando quella di San Giuseppe.
E vi ho anche spiegato per bene cosa si intendesse, un tempo, con questo termine. 
Questa di cui vi racconto adesso è una delle tante varianti, una delle tante ‘vuccateje’ che si solevano preparare. 
Nasce come piatto di recupero, più che altro: se oggi pensare di poter gettare del via del cibo ha assunto carattere etico (e per fortuna, aggiungo!), un tempo era proprio questione di sopravvivenza. Se come me avete avuto la fortuna di godere della presenza dei nonni per tanti anni, di certo sarete ricchi di racconti.
‘Quandu atru non c’è, lu tristu vali…’, mi diceva sempre ricordando i tempi della sua infanzia. Nel senso che, quando non c’è molto da scegliere, anche le cose più tristi, più misere, sembrano delle ricchezze enormi. 
Ed è tutto quello che c’è dietro un piatto simile: avanzavano fagioli e verdure, di certo non paragonabili in ricchezza a caviale di beluga e tartufi bianchi, e non si potevano che mangiare il giorno dopo.
La verdura tradizionale per questo piatto erano li junci (ossia le cosiddette cosce di vecchia): erba spontanea e abbondante sugli altopiani di Arena. Difficilmente la troverete al mercato, perciò l’ho sostituita con della cicoria
Vi è, almeno nei miei ricordi legati alla cucina di nonna, un odore irrinunciabile in una vuccateja di fagioli e verdure: quello dell’aglio bruciato. Quindi, dimenticatevi di voler giocare al piccolo chef stellato e preparatevi a bruciare l’aglio se volete fare questa vuccateja.


Il Piatto

Difficoltà: bassa

Preparazione: 10 minuti (cottura di fagioli e verdure a parte) 

Cottura: in pentola, sul fuoco

Dosi: 4 persone

Costo: basso


Ingredienti

  • 400gr di fagioli lessati
  • 2 mazzetti di cicoria dolce
  • 1 mazzetto di cicoria amara
  • 4 spicchi d’aglio
  • 1 peperoncino
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.

Realizzazione

I fagioli

I fagioli devono essere lessati: ovviamente, io me li cuocio da secchi e li preparo come nonna mi ha insegnato. Vi lascio il link della ricetta così potete provarli anche voi: sono una bomba!

La cicoria (o verdure, in genere)

Vi parlavo di li junci: beh, non è certo il tipo di verdura che si trova al mercato ortofrutticolo, quindi se proprio dobbiamo sostituirla vi suggerisco l’uso della cicoria.
Li junci non sono una verdura amara ma hanno un retrogusto quasi terroso che a mio giudizio si avvicina molto a quello della cicoria: ma non sono amare, quindi vi suggerisco di mischiare cicoria dolce ad un poco di cicoria amara.
Chiaro anche che potreste utilizzare bietole, indivia, rape o qualsiasi altra verdura vi piaccia: la regola era il recupero, non la selezione degli ingredienti gourmet!!!
Tagliate grossolanamente le vostre cicorie eliminando eventuali gambi troppo coriacei, lavatele e lessatele in acqua salata. Se dovessero avanzarvi da altre preparazioni, l’importante è che siano solo e semplicemente lessate.

277_vuccateja_fagioli_b.jpeg

Prima di andare a descrivervi il procedimento, date un'occhiata a questo breve video

La vuccateja

Olio, tanto, in padella.
Aglio, anche tanto, in padella. Aggiungete un peperoncino e fate andare a fuoco dolce sino a quando l’aglio si sarà bruciacchiato. E’ la caratteristica di questo piatto. 
Levate l’aglio e il peperoncino, e aggiungete la cicoria lessata. Fate insaporire per qualche minuto e poi aggiungete i fagioli.
Ancora cinque minuti sul fuoco per far incorporare bene i due sapori e siamo pronti.

277_vuccateja_fagioli_c.jpeg277_vuccateja_fagioli_d.jpeg

Servite ben calda, con tanto pane e… buon appetito!

Ti è piaciuta la ricetta? Cosa aspetti: commenta!!!