logopdtlinearenewversion
logopdtlinearenewversion

Privacy Policy

Cookie Policy

Tutti i diritti relativi a testi e fotografie presenti su questo sito appartengono a www.prendiamocideltempo.it, nella persona di Vincenzo Schinella. E’ proibita la riproduzione, anche parziale, in ogni forma o mezzo, nonché la pubblicazione o la redistribuzione di testi, contenuti e fotografie senza esplicito permesso dell’autore. Copyright Prendiamoci del Tempo© 2018- 2020. Created by Vincenzo Schinella. All Rights Reserved.​

Riso alla cantonese

21-05-2021 19:05

Prendiamoci del Tempo

Primi, Tradizionali, Tutto il resto, Piatti unici, prendiamoci del tempo, prendiamocideltempo, primi piatti, prosciutto cotto, primi veloci, primi semplici, piselli, riso, riso alla cantonese, riso fritto, chao fan, riso cantonese, prosciutto, riso basmati, basmati,

Riso alla cantonese

Se avete voglia di fare i fighi con poco impegno, questa è la ricetta giusta per voi. Sapete bene che io fermo la mia esterofilia ai confini calabresi o, se...

179risoallacantonese-1605543128.jpeg

Se avete voglia di fare i fighi con poco impegno, questa è la ricetta giusta per voi. Sapete bene che io fermo la mia esterofilia ai confini calabresi o, se proprio proprio... arrivo sino alle Alpi. Ma di tanto in tanto, un'eccezione che possa confermare la regola ci sta bene!

Nonostante questa captatio benevolentiae iniziale, la storia del piatto, il come si faccia la versione originale e cinesissima (i meno superficiali troveranno, scorrendo, alcune postille), ve lo andate a leggere altrove: io ho scantonato personalizzandolo da buon terrone.

 

Perciò, ho usato l'olio d'oliva per strapazzare l'uovo e ho affettato della cipolla calabrese per fare il fondo ai piselli. Ho lasciato la salsa di soia violentandomi e trattenendomi: ma prima o poi la versione con una salsa alla nduja la preparerò.

 

Ah. Vorrei continuare a scantonare per evitare che anche voi, come me all'inizio, prendiate una cantonata: sto riso alla cantonese, pare non ci azzecchi nulla con Canton e con la Cina imperiale di una qualche antica dinastia. E', più verosimilmente, una versione occidentalizzata del chao fan  che sostanzialmente è un riso fritto.

 

Signore e signori, si: FRITTO! E quindi, scusatemi, ma per ritornare in principio, il mio occidente si ferma alla terronia e, per di più, con frittura annessa!!! Vedete che, in fondo, ho ragione?!

 

Ah: le bacchette le ho messe per fare la foto, per il resto l'ho mangiato con la cucchiara!!!


Il Piatto

 

Difficoltà: bassa

Preparazione: 40 minuti

Cottura: in pentola e in wok, sul fuoco

Dosi: per 4 persone

Costo: basso


Ingredienti

 

  • 300gr di riso basmati
  • 100gr di prosciutto cotto in unica fetta
  • 150gr di piselli
  • 3 uova
  • 2 cucchiai di latte
  • 1 cipolla rossa di Tropea
  • olio evo q.b.
  • Salsa di soia q.b.
  • Sale q.b. 
  • pepe nero q.b.

Realizzazione

 

Si prepara un pò tutto contemporaneamente, dal momento che è davvero semplice. A mio avviso, però, la wok è davvero fondamentale per via di come riesca a distribuire il calore in cottura.

 

Mettiamo a bollire l'acqua salata per il riso.

 

Nel frattempo, tagliamo a rondelle sotttili sottili la cipolla. Versiamo un fondo generoso di olio evo nella wok e facciamoci appassire la cipolla. Lentamente, senza fretta. 

Appena sarà pronta, aggiungiamo i piselli: facciamo saltare qualche minuto a fiamma viva, poi abbassiamo, regoliamo di sale, aggiungiamo mezzo bicchiere d'acqua, copriamo e facciamo cuocere.

Una volta cotti, leviamoli dalla wok e mettiammoli da parte.

Possiamo calare il riso basmati che comunque ha una cottura abbastanza lunga.

Tagliamo a dadini il prosciutto e facciamolo rosolare a fiamma viva per qualche minuto nella stessa wok in cui abbiamo cotto i piselli.

Mettiamolo quindi da parte e passiamo alle uova.

Sbattiamoli in una terrina aggiungendo un pizzico di sale, pepe nero e il latte. Aggiungiamo qualche cucchiaio d'olio evo in wok e facciamolo scaldare lievemente: versiamo le uova sbattute e con un cucchiaio iniziamo a mescolare per far si che non venga fuori una frittata ma una sorta di uovo strapazzato. Una volta cotte, mettiamo da parte anche le uova.

Quando il riso sarà cotto, scoliamolo per bene e versiamolo nella wok assieme a dell'olio evo. Facciamolo friggere per un paio di minuti rimestandolo di continuo e andiamo ad aggiungervi tutti gli ingredienti preparati prima. 

Ancora qualche minuto per amalgamare assieme i sapori e, poi, condiamo con abbondante salsa di soia. State solo attenti alla sapidità: la salsa di soia è davvero molto sapida (per non dire salata!!!) e può compremettere il risultato finale. Quindi, siate parchi col sale.

Servite caldo e... buon appetito!!!

Ti è piaciuta la ricetta? Cosa aspetti: commenta!!!

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder