logopdtlinearenewversion
logopdtlinearenewversion

Privacy Policy

Cookie Policy

Tutti i diritti relativi a testi e fotografie presenti su questo sito appartengono a www.prendiamocideltempo.it, nella persona di Vincenzo Schinella. E’ proibita la riproduzione, anche parziale, in ogni forma o mezzo, nonché la pubblicazione o la redistribuzione di testi, contenuti e fotografie senza esplicito permesso dell’autore. Copyright Prendiamoci del Tempo© 2018- 2020. Created by Vincenzo Schinella. All Rights Reserved.​

Farinata ligure

02-02-2022 00:00

Prendiamoci del Tempo

Tradizionali, Tutto il resto, Veloci veloci, prendiamoci del tempo, prendiamocideltempo, ceci, farinata, farina di ceci, farinata ligure, farinata piemontese,

Farinata ligure

Ci sono street food e street food! Quelli Terroni e quelli del Norde. Quelli che, da soli, contribuiscono al fabbisogno calorico di un intero anno, e quelli...

216_farinata.jpeg

Ci sono street food e street food!
Quelli Terroni e quelli del Norde.
Quelli che, da soli, contribuiscono al fabbisogno calorico di un intero anno, e quelli che a malapena ti levano l’appetito per un’ora: adesso, da bravi, provate ad indovinarne la collocazione geografica a seconda dei casi!
La farinata, Nord, appartiene evidentemente alla seconda categoria!
Quando un tuo amico, passeggiando in una cittadina della bassa piemontese e dell’interland genovese, ti dice di ‘fare cena’ prendendo la farinata, non ti vuole bene.
Ti vede grasso e non te lo dice.
Mia sorella che mi vuole bene incondizionatamente, invece, durante le nostre passeggiate a Novi Ligure, mi dice sempre: ‘Vi, entriamo: qui la fanno buonissima! Ti prendo DUE pezzi di farinata così fai uno spuntino e POI ANDIAMO A CENARE!’
La sentite anche voi la carica poetica di chi ti conosce e ti ama veramente???
Però, nonostante il suo scarso potere sfamante, a mio giudizio la farinata rimane uno dei migliori street food in assoluto.

E me la faccio spesso.
Per accompagnare soppressate e formaggi.
Con le farine che, sempre mia sorella, mi spedisce e con la ricetta che vi lascio sul blog!


Il Piatto

Difficoltà: bassissima

Preparazione: 24 ore + 35 minuti per la cottura

Cottura: in teglia, in forno

Dosi: per una teglia 30x40

Costo: basso


Ingredienti

  • 200gr di farina di ceci
  • 600g di acqua
  • Olio evo q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe nero q.b.

Realizzazione

E' di una semplicità imbarazzante.

Iniziate il pomeriggio precedente. 

Versate in una ciotola capiente, la farina di ceci e, aiutandovi con una frusta, iniziate a mescolare versando l'acqua a filo.

Occhio solo alle prime battute, per evitare che si formino grumi. 

Mescolate per bene i due ingredienti, poi coprite con un coperchio. Se proprio non avete altro da fare, dategli una mescolata di tanto in tanto: in caso contrario, dimenticatevi della sua esistenza sino al pomeriggio del giorno dopo.

Il pomeriggio successivo, un paio d'ore prima di infornare, mescolate per bene e regolate di sale. Aggiungete dell'olio: sulla sua quantità, fate voi. Io ne verso almeno mezzo bicchiere. Una macinata lieve di pepe nero, e mescolate ancora.

 

Solo pochi minuti prima di infornare, foderate la teglia di carta forno, cospargete di olio evo, rimescolate il composto e versatecelo dentro. 

Ancora una spolverata di pepe nero e infornate in forno statico e preriscaldato a 200°C er circa 35-40minuti.

La farinata sarà buona quando smetterà di 'bollire' e formerà la sua crosticina dorata in superficie.

Sfornate, fate intiepidire, tagliatela in rettangoli e ... buon appetito!!!

Ti è piaciuta la ricetta? Cosa aspetti: commenta!!!

Come creare un sito web con Flazio